IL BLOG DI ROBERTO DI NAPOLI

………. per la difesa dei diritti civili

  • Avv. Roberto Di Napoli Esercita prevalentemente in difesa di vittime di abusi bancari e dei consumatori. Patrocinante in Cassazione e altre Giurisdizioni Superiori

  • RSS News SkyTG24

    • Un'app per combattere la sordità 4 dicembre 2016
      Un'app per combattere la sordità Presentata a Roma durante la fiera "Innovatech" 2016, la tecnologia in grado di aiutare i non udenti a condurre una vita sociale autonoma. Oltre all'applicazione, guanti hi-tech, dispositivi che utilizzano il riconoscimento vocale e un rilevatore di suono collegato a un bracciale Parole chiave: disabilità, […]
    • Le star più seguite su Instagram nel 2016. FOTO 3 dicembre 2016
      Le star più seguite su Instagram nel 2016. FOTO People ha pubblicato la classifica dei vip più popolari sul social network nell'ultimo anno. Una top ten quasi totalmente al femminile, in cui a trionfare sono le regine del pop e dei reality, con l'incursione di qualche sportivo. LA GALLERY Parole chiave: star, instagram, fotogallery, selena gomez, d […]
    • California, incendio durante un concerto: 9 morti 3 dicembre 2016
      California, incendio durante un concerto: 9 morti Il rogo è scoppiato in un locale a Oakland nel corso di un'esibizione di musica elettronica. Il crollo del soffitto dell'edificio ha reso più difficili le operazioni di soccorso. Disperse almeno 25 persone Parole chiave: incendi, california, oakland stati uniti […]
    • Il morbo di Parkinson potrebbe "nascere" nell'intestino 3 dicembre 2016
      Il morbo di Parkinson potrebbe "nascere" nell'intestino Una ricerca americana ha evidenziato come la presenza di alcuni batteri nell'apparato digerente possa influenzare lo sviluppo di malattie neurodegenerative. Si tratta però di una sperimentazione condotta per ora solo su animali da laboratorio Parole chiave: parkinson, morbo di parkin […]
    • La rabbia dei testimoni di giustizia: "Siamo fantasmi che camminano" 3 dicembre 2016
      La rabbia dei testimoni di giustizia: "Siamo fantasmi che camminano" Si sono radunati sotto Palazzo Chigi per chiedere allo Stato certezze sul loro futuro. "Ci sentiamo abbandonati - dicono - Non possiamo nemmeno lavorare" Parole chiave: testimoni di giustizia, mafia, collaboratori, fantasmi, antimafia stato […]
    • Meningite, le due studentesse a Milano uccise dal batterio di tipo C 3 dicembre 2016
      Meningite, le due studentesse a Milano uccise dal batterio di tipo C Le due ragazze frequentavano entrambe la Statale  e sono morte rispettivamente a luglio e novembre. "Ora bisogna capire se i batteri sono identici e se sono stati portati dallo stesso portatore sano" spiega il responsabile dell'Igiene pubblica Giorgio Ciconalli Parole chiave: […]
  • “Caso Di Napoli”

  • PRECAUZIONI…

  • … E UNA MIA BANALE CONSIDERAZIONE

  • Se non sei iscritto su wordpress e vuoi essere aggiornato sui nuovi post, inserisci il Tuo indirizzo email, attendi il messaggio e conferma l'iscrizione.

    Segui assieme ad altri 1.737 follower

  • RSS Le news da Altalex.com

  • Banner

  • Abbonati

  • Contatore visite

    • 68,025 visite oltre a 34.398 registrate sulla precedente piattaforma Splinder dal 21.03.2007 al 31 Gennaio 2012

21 Marzo 2007- 21 marzo 2008. Un anno di vera ricchezza: migliaia di amici in più!

Posted by Roberto Di Napoli su 21 marzo 2008

il blog per la difesa dei diritti civiliL’anno scorso, grazie anche al prezioso aiuto dei miei amici "grafici" Diego, Laura e Antonio, nasceva (anzi facevo nascere) questo mio blog (cliccare qui per leggere il mio primo post). Nel 2007, la data del 21 Marzo coincideva -oltre che con l’inizio della primavera, come quest’anno, a Roma, salutata con la pioggia- con la giornata in memoria delle vittime delle mafie: giornata, quest’anno, anticipata al 15 Marzo. Pur avendo, sin dall’inizio, l’idea di utilizzare questo mega- spazio per scrivere mie piccole considerazioni sulle mafie, sui soprusi ai danni dei più deboli, sulla difesa dei diritti civili, non avrei mai immaginato che, in poco tempo, sarei riuscito a far leggere le mie pur banali opinioni da tante persone che, a loro volta, mi scrivono lasciandomi un messaggio, un commento o, ancora più spesso, email. Sono contento di ricevere manifestazioni di apprezzamento di questo blog -pur così spartano e semplice nella grafica- da parte di tanti che, evidentemente, condividono ciò che penso e s’immedesimano in quanto capitato a me, alla mia famiglia e a chissà quanti altri cittadini. Ho preferito e preferisco non pubblicare – per "buon gusto" e senso del pudore- qualche racconto di soprusi inauditi commessi da "personaggi" simili a quelli che hanno fatto soffrire la mia famiglia. Anzi: paragonandoli, mi rendo conto che non si può mai immaginare fin dove può arrivare la follia umana! Il 26 Settembre 2006, su un quotidiano nazionale (Il Tempo) che dedicò un articolo al mio sciopero della fame e a quanto stava succedendo alla mia famiglia (vittima di usura, estorsione bancaria e, soprattutto, di malagiustizia), dichiarai che quanto verificatosi il giorno prima (ancora non sapevo quanto -di ancora peggio- sarebbe accaduto il 16 Ottobre) non lo avevo mai "(…) visto nè mai letto essere avvenuto in altre epoche e in altri Stati". Ho letto, invece, in questi mesi, quanto accaduto a qualche altra vittima che ha subito, addirittura, offese più gravi paragonabili, secondo me, a quei metodi "subdoli" che, da quanto raccontato sui libri di storia o nei documentari, mi pare siano stati, talvolta, utilizzati soltanto nel regime nazista contro gli oppositori o contro le vittime delle leggi razziali. Si vergogni chi, in qualsiasi veste, ha fatto ingiustificato uso della violenza o della tortura fisica o psichica solo per paura di compromettere la (forse non sempre brillante) carriera oppure, "approfittando del momento", per vendicarsi contro qualche soggetto antipatico (o odiato) o, ancora, seguendo la propria inclinazione a piegarsi e rispondendo alla logica (a volte confusa) del "signorsì", per accontentare il prepotente di turno. Si vergognino tali "personaggi"! Potranno avere goduto qualche ora di gioia ma io (proprio come tante persone civili che, per fortuna, ancora esistono) sono più forte: perchè sono un cittadino e continuerò sempre a credere nella giustizia amministrata dal Giudice terzo ed imparziale; sono e mi ritengo, poi, anche un cristiano per cui credo, voglio e devo credere in quella vera, unica Giustizia amministrata dal Giudice davanti al quale tutti siamo…. citati nel Giorno del Giudizio. Si ricordi, quindi, chiunque, abusando illegittimamente delle proprie prerogative, funzioni o di una determinata situazione, faccia o abbia fatto soffrire  il più debole o, comunque, la persona onesta, che, oltre ad essere un delinquente, è ridicolo. Anzi: è piccolo, piccolo, piccolo! Ci rifletta! Prima o poi, perde! Potrà essere favorito ogni giorno, potrà avere accontentato qualcuno ma …… esiste, pur sempre, il famoso Giudice a Berlino e dovrebbe esserci un Altro Giudice ancora più in Alto: ed è con Lui che, di certo, tutti, faremo i conti!

Sono davvero contento, insomma, di avere conosciuto, tramite il blog, tanti "amici" sparsi in ogni parte d’Italia: molti, come dicevo, vittime di malagiustizia o, comunque, di soprusi. Leggere, scrivere, parlare, confrontarsi, d’altronde, è il peggior dispetto che si possa fare a chi, ogni giorno, tenta di fare del male e di rubare in silenzio. Continui pure (finchè la Giustizia non se ne accorga e lo punisca)! Non riuscirà mai, però, a rubare del tutto o ad impedire la parola: tanto meno le idee delle persone oneste! Roberto Di Napoli

4 Risposte to “21 Marzo 2007- 21 marzo 2008. Un anno di vera ricchezza: migliaia di amici in più!”

  1. anonimo said

    ben detto!!!

  2. anonimo said

    Caro Roberto, (permettimi di utilizzare subito il tu, mi viene meglio)
    Ho scoperto il tuo sito, grazie al link che ho trovato in “AULA XI”, dove molto giustamente tu e molti altri tuoi coetanei omaggiate il Professor Tritto, per le sue straordinarie doti di educatore.
    Sto leggendo quello che affermi, e mi trovo perfettamente d’accordo con te, nel dover dichiarare apertamente, una lotta senza quartiere a TUTTI i tipi di malaffare.
    Personalmente ho molte cose IMPORTANTISSIME da illustrarti e da raccontarti, cose che hanno coinvolto in maniera tremenda, seppur indirettamente anche il Professor Tritto, ma siccome devo far uso di diverse documentazioni, è assolutamente meglio uno scambio a voce e di persona.
    Nel frattempo, a parte quelle tremende questioni che riguardano un tuo grande conterraneo, e tanto per farti un breve riassunto delle angherie e delle assurde vessazioni che io e la mia famiglia stiamo subendo da diversi anni … posso dirti che sono una persona tranquilla, ho quasi 62 anni, e fino al 55° anno compiuto, non avevo mai avuto a che fare con questioni legali, nè con Avvocati nè con Giudici.
    Poi accade che, involontariamente scopro un enorme scempio archeologico, e divento quindi il testimonio chiave, della distruzione di un patrimonio artistico e archeologico di valore inestimabile!
    http://www.soramigliore.com/index.php?option=com_content&task=view&id=19&Itemid=29
    http://www.soramigliore.com/index.php?option=com_content&task=view&id=17&Itemid=29
    A causa di tale questione (un Tempio Pagano dedicato al Dio Serapide, è stato orribilmente tritato in migliaia di pezzi con il martello pneumatico!) il danno per Sora ma anche per tutta la Ciociaria, è senza precedenti; ma né il Sindaco né l’amministrazione cittadina, si costituiscono parte civile e pure l’Avvocatura dello Stato, chiamata con raccomandata dalla Soprintendenza del Lazio, non si presenta … chissà come mai?
    Qualche mese dopo (probabilmente, a seguito di questi ritrovamenti, devo aver pestato i piedi a qualche mammasantissima locale …) cominciano a piovermi addosso situazioni assurde e assolutamente incredibili, a motivo delle quali si accumulano in maniera incredibile sei cause … di cui tre di procedura penale e tre di procedura civile.
    Delle tre cause di procedura penale, dopo aver dato le mie giustificazioni, non ne ho saputo più nulla (mi rimane l’amarezza, per aver speso soldi in ufficio legale, senza aver avuto le dovute spiegazioni); mentre delle tre cause di carattere civile (cause semplicissime che in nessun Paese al mondo vengono promosse, perché risolvibili con una semplice lettura delle documentazioni, nonostante so di avere ragione al 100%, le sentenze formulate dai Giudici di prime cure (probabilmente, amichevolmente avvicinati …) sono vergognosamente assurde e inconcepibili e ho dovuto portarle a Roma in appello!
    Caro Roberto, se hai un po di tempo e ne vuoi sapere di più io sono a tua completa disposizione!
    Naturalmente, siccome sento che siamo in forte sintonia uno con l’altro, sarebbe bene approfondire questo scambio di opinioni.
    Poi, se ritieni che sarà possibile una mia collaborazione al tuo sodalizio, sarò ben felice di darti una mano.
    Cordialmente e con stima
    da Otello Martini

  3. corradinifranca said

    Caro Roberto,
    mi auguro che questo sia solo l’inizio.
    Come premio per la passione e l’impegno che metti in questa battaglia.
    Per quanto possibile, sai che ti saremo vicini e cercheremo di renderci utili.
    Buona pasqua a te e alla tua famiglia.
    Franca

  4. anonimo said

    G.mo Avv. Di Napoli, oggi è una giornata “no”. Comincio a perdere colpi, sento di non avere la forza economica per lottare,l’odio e una rabbia impotente mi travolgono, me la prendo anche con chi un giorno dovrà giudicarci…
    Grazie per questo suo scritto, che ho letto in ritardo.
    Giuseppe

Tu che ne pensi? Scrivi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: