IL BLOG DI ROBERTO DI NAPOLI

………. per la difesa dei diritti civili

  • Avv. Roberto Di Napoli Esercita prevalentemente in difesa di vittime di abusi bancari e dei consumatori. Patrocinante in Cassazione e altre Giurisdizioni Superiori

  • RSS News SkyTG24

    • Neve a New York, il ponte di Brooklyn imbiancato. FOTO 10 dicembre 2017
      Neve a New York, il ponte di Brooklyn imbiancato. FOTO La città si è risvegliata sotto una coltre bianca, che ha avvolto alcuni dei suoi monumenti simbolo. Nelle prossime ore, sono attesi fino a 15 cm di neve. LA FOTOGALLERY Parole chiave: fotogallery mondo […]
    • Melegatti, lo spettro della cassa integrazione sulla favola di Natale 10 dicembre 2017
      Melegatti, lo spettro della cassa integrazione sulla favola di Natale Gli ordini hanno superato il milione e mezzo di pezzi prodotti, ma in settimana i dipendenti potrebbero avere nuove spiacevoli sorprese. La storica azienda nata nel 1894, in parte salvata grazie a un fondo maltese, è in concordato con riserva Parole chiave: natale melegatti pandoro verona […]
    • Maltempo, neve al centro-nord. Treno bloccato per 4 ore in Liguria 10 dicembre 2017
      Maltempo, neve al centro-nord. Treno bloccato per 4 ore in Liguria Una perturbazione porta freddo e nevicate. Allerta rossa da Portofino a Spezia per l'11 dicembre. Molte scuole chiuse in Liguria e Toscana. Primi fiocchi in Val d'Aosta e a Milano. Rinviata a martedì Genoa-Atalanta. Inviate le vostre immagini a news@sky.it - IL METEO Parole chiave: […]
    • Gerusalemme capitale, gelo Macron-Netanyahu. Domani vertice al Cairo 10 dicembre 2017
      Gerusalemme capitale, gelo Macron-Netanyahu. Domani vertice al Cairo All'Eliseo incontro tra i due leader. Il presidente francese ha chiesto il congelamento delle colonie. Proseguono gli scontri in Cisgiordania e ai confini della striscia di Gaza. In Egitto incontro tra Abu Mazen e al Sisi Parole chiave: gerusalemme_capitale israele palestina scontri em […]
    • Nevicate in Europa, città imbiancate dal Belgio alla Germania. FOTO 10 dicembre 2017
      Nevicate in Europa, città imbiancate dal Belgio alla Germania. FOTO Una perturbazione di origine artica sta portando fiocchi e freddo polare anche in pianura su gran parte del Vecchio Continente, dal Nord fino al Mediterraneo. Tanti i centri ricoperti da un manto bianco Parole chiave: fotogallery mondo neve europa ginevra minsk rotterdam bruxelles val_d […]
    • Blitz neofascisti, ronde anti-immigrati e simboli del Reich: l'escalation nera 10 dicembre 2017
      Blitz neofascisti, ronde anti-immigrati e simboli del Reich: l'escalation nera Il raid di un gruppo di skinhead a Como e il blitz di Forza Nuova sotto la redazione di Repubblica a Roma sono tra gli ultimi episodi che fanno temere il ritorno di derive neofasciste in Italia Parole chiave: neofascisti skinheads forza_nuova casapound cronaca […]
  • “Caso Di Napoli”

  • PRECAUZIONI…

  • … E UNA MIA BANALE CONSIDERAZIONE

  • Se non sei iscritto su wordpress e vuoi essere aggiornato sui nuovi post, inserisci il Tuo indirizzo email, attendi il messaggio e conferma l'iscrizione.

    Segui assieme ad altri 1.740 follower

  • RSS Le news da Altalex.com

  • Banner

    Associazione in difesa consumatori- dal 2005 in difesa degli utenti bancari e non solo

  • Iscriviti

  • Contatore visite

    • 79,606 visite oltre a 34.398 registrate sulla precedente piattaforma Splinder dal 21.03.2007 al 31 Gennaio 2012
  • Traduci nella tua lingua

  • In libreria …………… per chi vuole sapere come difendersi dagli abusi bancari

  • L'usura nel contenzioso bancario, II edizione,

  • ………. per chi vuole conoscere i suoi diritti dal viaggio al soggiorno

  • Vedi gli altri argomenti

  • Cerca per parole

  • Articoli Recenti

  • Puoi seguirmi su Facebook

  • STUDIO LEGALE

  • Cerca i post per data

  • …… o su Twitter

  • Meta

Che Paese! Anche la sanità è così infetta?

Posted by Roberto Di Napoli su 20 aprile 2008

Che Paese! Mi convinco sempre più che non c’è settore della Pubblica Amministrazione che, ogni giorno, non sconvolga i cittadini per vicende assurde ed incredibili: ergastolani liberati per errore e innocenti scarcerati dopo anni di ingiusta privazione della libertà; vittime d’usura ed estorsione sbattute fuori di casa dopo avere denunciato mentre, invece, gli imputati liberi, felici e rispettati da tutti (soprattutto se dirigenti di banche); funzionari che, per erogare i benefici previsti a favore delle vittime, accettano (o richiedono?) regali o inviti a “festini”; insegnanti di scuola, a volte, derisi (se non picchiati) dagli studenti o talmente permissivi da farsi toccare o sfiorare il fondoschiena, altre volte, invece, così rigidi da provocare ferite alla lingua dell’allievo; funzionari di Polizia che qualificano “socialmente pericolosi” quanti si battono per la difesa della legalità e non, piuttosto, chi inquina l’ambiente o determinati ambienti; giudici che, di fronte a pretese, da parte degli istituti di credito, di somme che la giurisprudenza riconosce non dovute, piuttosto che trasmettere gli atti alla Procura contro i responsabili, vendono le case di quelli che appaiono debitori o emettono sentenze di fallimento! Nemmeno negli ospedali, ormai, il cittadino può entrare con la sicurezza di uscirne sano, salvo e rispettato! Giorni fa ho letto che, in provincia di Lecce, una signora è stata visitata, per due volte, dal personale del 118. Non hanno ritenuto opportuno ricoverarla in quanto sostenevano che il malore fosse dovuto ad un’indigestione da frutti di mare. Risultato: è deceduta e la Procura ha aperto un’inchiesta (spero che non sia chiusa troppo presto come un’ennesima …… “storia semplice”). Nella stessa provincia, sempre pochi giorni fa, un altro cittadino (un professore di liceo) è stato visitato da infermieri del 118 ritenendo di essere stato colpito da un ictus; anche in questo caso, secondo quanto riportato dagli organi d’informazione, non è stato disposto il ricovero in quanto, secondo l’infermiere, invece, poteva essere curato in casa. Peggioratesi le condizioni è stato trasportato in ospedale dove, però, è morto dopo poco. Ieri, su Libero (ma la notizia è riportata anche su vari siti internet), è stato pubblicato un articolo con la notizia della morte di un bambino di soli otto anni. Era caduto, a causa di una raffica di vento, da un castello gonfiabile. Forse sognava di entrare nel mondo dei sogni e delle favole. Ed, invece, probabilmente, è entrato nell’incubo della malasanità italiana. E’ stato operato e, pur dopo l’intervento, piangeva per i dolori alla pancia. Secondo i medici, però, fingeva. Anzi. Hanno consigliato al genitore di non agitarsi tanto e, semmai, avrebbero offerto ad entrambi il sostegno di uno psicologo. Il bambino, invece, a quanto pare, piangeva per i dolori atroci provocati da una grave lesione al diaframma. Risultato: è morto. Giorni fa mi ha telefonato una gentile signora che ha perso il padre in seguito ad un intervento subito in un ospedale: mi ha raccontato che il medico indagato avrebbe ricevuto decine di avvisi di garanzia ma che, ad oggi, continua ad esercitare impunito. Mi ha, più volte, raccontato il suo dramma anche la signora C.V. che ha visto la madre entrare in ospedale per sottoporsi ad un intervento ed uscire morta. Avrebbe scoperto una compressione della coronaria e decine di trasfusioni che ritiene anomale e, così, ha chiesto il sequestro delle cartelle cliniche. Il procedimento è stato archiviato ma lei non si rassegna. Ha scritto anche al CSM ed invoca, ancora, giustizia. Ha inserito un video su Youtube che consiglio di vedere (puoi andare sul sito anche cliccando qui)e, soprattutto, di commentare nel caso in cui qualcuno potesse offrirle qualche suggerimento. Ma quando cambierà questo Paese? Quando potrà ogni cittadino recuperare la fiducia in chi ha in mano la propria vita, la propria serenità, la propria salute? Quando potremo essere invidiati dagli altri Stati per l’efficienza del sistema giudiziario, dell’istruzione, di ogni struttura sanitaria e per la correttezza di ogni pubblico funzionario? Roberto Di Napoli
Annunci

3 Risposte to “Che Paese! Anche la sanità è così infetta?”

  1. anonimo said

    la sanità quando vuole funziona e come se funziona……vedi operazioni eseguite nei confronti di giocatori di calcio e altri….

  2. MattBeck said

    Ottimo articolo, bravo Roberto

  3. anonimo said

    Lottare ogni giorno è dura…chi ha la fortuna di non aver a che fare con la giustizia e la sanità davvero si può ritenere libero…
    Se potessi riscrivere la mia vita cercherei di vivere ogni momento e non mi complicherei per nulla l’esistenza, lascerei alla società ed agli altri individui la rincorsa ad un futuro che a mio avviso ci potrà dare solo tormenti. La serenità e l’equilibrio sono gli unici due fattori per i quali è indispensabile lottare, tutto il resto è……”noia” o meglio inutilità…
    Siccome la vita non la possiamo riscrivere, mettiamoci l’armatura, imbracciamo lo scudo e lottiamo. Solo i codardi scappano o lasciano che gli strapoteri schiaccino le persone per bene che, forse, commettendo degli errori in buona fede, si trovano in posizioni difficili e devono resistere per non essere annullati.
    Quando la disperazione ti assale uno o più angeli vengono in soccorso, a me spesso succede così!
    Grazie per il tuo impegno e la tua energia!!
    Roby

Tu che ne pensi? Scrivi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: