IL BLOG DI ROBERTO DI NAPOLI

………. per la difesa dei diritti civili

  • Avv. Roberto Di Napoli Esercita prevalentemente in difesa di vittime di abusi bancari e dei consumatori. Patrocinante in Cassazione e altre Giurisdizioni Superiori

  • RSS News SkyTG24

    • Casapound, nove condanne per gli scontri con la polizia del 2015 11 dicembre 2017
      Casapound, nove condanne per gli scontri con la polizia del 2015 Otto condanne a 3 anni 7 mesi, e una a 2 anni e 7 mesi per resistenza aggravata a pubblico ufficiale e lesioni. I militanti di estrema destra manifestarono contro l'arrivo di 19 richiedenti asilo a Casale San Nicola, periferia Nord della Capitale Parole chiave: casapound roma casale_san_ni […]
    • Morti in corsia a Saronno, altri casi sospetti al vaglio della Procura 11 dicembre 2017
      Morti in corsia a Saronno, altri casi sospetti al vaglio della Procura Il procuratore Gianluigi Fontana ha confermato che altri 18 decessi verranno riesaminati. I pazienti in questione sono stati trattati dall’ex vice primario Leonardo Cazzaniga, che è già sotto accusa Parole chiave: ospedale_saronno morti_in_corsia varese […]
    • Staccò orecchio con morso a tassista, rifiutato risarcimento in denaro 11 dicembre 2017
      Staccò orecchio con morso a tassista, rifiutato risarcimento in denaro I legali di Pier Federico Bossi, vittima dell'aggressione del 28 novembre , hanno respinto l'offerta di cinquemila euro. Il processo al giovane bodybuilder, attualmente ai domiciliari con l'accusa di lesioni aggravate da futili motivi, riprenderà il 5 febbraio Parole chiave […]
    • Blitz fascista, in tanti al presidio di solidarietà con Repubblica 11 dicembre 2017
      Blitz fascista, in tanti al presidio di solidarietà con Repubblica La manifestazione, voluta da Articolo 21 e Nobavaglio, è stata organizzata "per dire no a qualsiasi forma di fascismo e di razzismo" in seguito alla spedizione di alcuni militanti di Forza Nuova  contro il quotidiano Parole chiave: presidio repubblica l'espresso stop_fascismo n […]
    • In Italia un'auto su 8 è ad alimentazione alternativa al carburante 11 dicembre 2017
      In Italia un'auto su 8 è ad alimentazione alternativa al carburante Il dato emerge dall'ultimo focus di mercato redatto dall'Anfia per il periodo gennaio-novembre 2017. Sono state più di 21mila su oltre 150mila le vetture con motore a metano, ibrido o elettrico, vendute nel penultimo mese dell'anno Parole chiave: automobili mobilità auto_ […]
    • La prevenzione a tavola, i consigli di Marco Bianchi. VIDEO 11 dicembre 2017
      La prevenzione a tavola, i consigli di Marco Bianchi. VIDEO Attenzione a non eccedere con il consumo di carne, privilegiare ortaggi e legumi, sì al glutine per chi non ha intolleranze. Il divulgatore scientifico della Fondazione Veronesi, ospite di Sky TG24 su Facebook Live, racconta i segreti del mangiare sano e con gusto Parole chiave: marco_bianchi cibo p […]
  • “Caso Di Napoli”

  • PRECAUZIONI…

  • … E UNA MIA BANALE CONSIDERAZIONE

  • Se non sei iscritto su wordpress e vuoi essere aggiornato sui nuovi post, inserisci il Tuo indirizzo email, attendi il messaggio e conferma l'iscrizione.

    Segui assieme ad altri 1.740 follower

  • RSS Le news da Altalex.com

  • Banner

    Associazione in difesa consumatori- dal 2005 in difesa degli utenti bancari e non solo

  • Iscriviti

  • Contatore visite

    • 79,641 visite oltre a 34.398 registrate sulla precedente piattaforma Splinder dal 21.03.2007 al 31 Gennaio 2012
  • Traduci nella tua lingua

  • In libreria …………… per chi vuole sapere come difendersi dagli abusi bancari

  • L'usura nel contenzioso bancario, II edizione,

  • ………. per chi vuole conoscere i suoi diritti dal viaggio al soggiorno

  • Vedi gli altri argomenti

  • Cerca per parole

  • Articoli Recenti

  • Puoi seguirmi su Facebook

  • STUDIO LEGALE

  • Cerca i post per data

  • …… o su Twitter

  • Meta

In ogni città, una via dedicata a Tortora e alle vittime della malagiustizia come per Falcone, Borsellino e altri eroi

Posted by Roberto Di Napoli su 6 luglio 2008

Ho letto sul sito dell’associazione "Giustizia Giusta" (cliccare qui per leggere la notizia)che, dopo non poche difficoltà, a Genova è stata dedicata, recentemente, una Galleria ad Enzo Tortora. Non pensavo che, dopo oltre vent’anni, ci potesse essere, ancora, chi lo reputasse inopportuno (paura, timore o vergogna?). Riporto, di seguito, il mio commento pubblicato anche sul sito di Giustizia Giusta.

Sono molto contento che, alla fine, pur dopo non poche difficoltà, a Genova sia stata dedicata una Galleria ad Enzo Tortora. A mio avviso, deve essere maggiormente sensibilizzata l’opinione pubblica su ciò che può comportare un errore giudiziario o, talvolta, ….. una persecuzione giudiziaria. E’ inutile tentare di nasconderlo: il caso "Tortora" è stato un esempio clamoroso di errore giudiziario ma, dopo venticinque anni dal 17 Giugno 1983 (data dell’arresto di Tortora), mi pare che non sia cambiato molto nè siano stati adottati strumenti per evitare che si ripetano "errori" analoghi. Ci sono state e ci sono, tuttora, tante vittime di "malagiustizia" e di storie paradossali che, pur dopo avere dimostrato l’innocenza o l’ingiustizia dei danni subiti, non hanno ottenuto adeguato risarcimento nè la punizione dei resposabili. Sono trascorsi, poi, oltre vent’anni dal referendum col quale i cittadini avevano manifestato di volere una legge che, come in ogni Paese civile, prevedesse la punizione dei magistrati che sbagliano mentre, invece, grazie ad una legge poco conforme col risultato referendario, ancora oggi, … chi sbaglia non paga: al massimo, se il magistrato non ha un patrimonio idoneo a risarcire i danni maggiori causati, paga lo Stato, cioè, tutti i contribuenti.
In ogni città italiana, dovrebbe esserci una delle vie o piazze principali dedicata a Tortora (a Roma, mi pare che via Enzo Tortora sia una strada periferica) e alle vittime di malagiustizia. E’ giustissimo e doveroso che, sin dall’indomani della tragica uccisione di Falcone, Borsellino e di tanti altri eroi che hanno sacrificato la vita nell’adempimento del proprio dovere, sia stata dedicata una via, una piazza o un monumento. Giustissimo ricordare chi è morto al fine di assicurare la Giustizia. Non sarebbe, però, giusto ricordare anche chi è morto, chi ha sofferto o, comunque, ha pianto per un errore o per un uso distorto delle proprie funzioni da parte di soggetti che, per errore o con dolo, non si sono rivelati altrettanto eroi e, magari, sono ancora al loro posto manifestando un diverso senso della Giustizia, dello Stato e del rispetto delle leggi? Si può pensare che le vittime di "malagiustizia", le loro famiglie soffrano meno o non rischino la vita? Solo chi non ha mai subito un sopruso o un’azione giudiziaria ingiusta, chi non ha mai letto un articolo di giornale può restare indifferente ed insensibile. E’ per questo che, secondo me, sarebbe più rispondente alla realtà di questo Paese se, in ogni città in cui vi sia una strada dedicata ad un magistrato o pubblico ufficiale che eroicamente ha sacrificato la propria vita, sia anche dedicata una strada o un monumento (in una zona della città altrettanto principale) alle vittime delle "gesta" meno eroiche di chi, per colpa, dolo o in buona fede, ha, comunque, fatto soffrire ingiustamente senza, tra l’altro, avere dimostrato, minimamente, di volere riparare il danno provocato. Roberto Di Napoli

Annunci

Tu che ne pensi? Scrivi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: