IL BLOG DI ROBERTO DI NAPOLI

………. per la difesa dei diritti civili

  • Avv. Roberto Di Napoli Esercita prevalentemente in difesa di vittime di abusi bancari e dei consumatori. Patrocinante in Cassazione e altre Giurisdizioni Superiori

  • RSS News SkyTG24

    • Un'app per combattere la sordità 4 dicembre 2016
      Un'app per combattere la sordità Presentata a Roma durante la fiera "Innovatech" 2016, la tecnologia in grado di aiutare i non udenti a condurre una vita sociale autonoma. Oltre all'applicazione, guanti hi-tech, dispositivi che utilizzano il riconoscimento vocale e un rilevatore di suono collegato a un bracciale Parole chiave: disabilità, […]
    • Le star più seguite su Instagram nel 2016. FOTO 3 dicembre 2016
      Le star più seguite su Instagram nel 2016. FOTO People ha pubblicato la classifica dei vip più popolari sul social network nell'ultimo anno. Una top ten quasi totalmente al femminile, in cui a trionfare sono le regine del pop e dei reality, con l'incursione di qualche sportivo. LA GALLERY Parole chiave: star, instagram, fotogallery, selena gomez, d […]
    • California, incendio durante un concerto: 9 morti 3 dicembre 2016
      California, incendio durante un concerto: 9 morti Il rogo è scoppiato in un locale a Oakland nel corso di un'esibizione di musica elettronica. Il crollo del soffitto dell'edificio ha reso più difficili le operazioni di soccorso. Disperse almeno 25 persone Parole chiave: incendi, california, oakland stati uniti […]
    • Il morbo di Parkinson potrebbe "nascere" nell'intestino 3 dicembre 2016
      Il morbo di Parkinson potrebbe "nascere" nell'intestino Una ricerca americana ha evidenziato come la presenza di alcuni batteri nell'apparato digerente possa influenzare lo sviluppo di malattie neurodegenerative. Si tratta però di una sperimentazione condotta per ora solo su animali da laboratorio Parole chiave: parkinson, morbo di parkin […]
    • La rabbia dei testimoni di giustizia: "Siamo fantasmi che camminano" 3 dicembre 2016
      La rabbia dei testimoni di giustizia: "Siamo fantasmi che camminano" Si sono radunati sotto Palazzo Chigi per chiedere allo Stato certezze sul loro futuro. "Ci sentiamo abbandonati - dicono - Non possiamo nemmeno lavorare" Parole chiave: testimoni di giustizia, mafia, collaboratori, fantasmi, antimafia stato […]
    • Meningite, le due studentesse a Milano uccise dal batterio di tipo C 3 dicembre 2016
      Meningite, le due studentesse a Milano uccise dal batterio di tipo C Le due ragazze frequentavano entrambe la Statale  e sono morte rispettivamente a luglio e novembre. "Ora bisogna capire se i batteri sono identici e se sono stati portati dallo stesso portatore sano" spiega il responsabile dell'Igiene pubblica Giorgio Ciconalli Parole chiave: […]
  • “Caso Di Napoli”

  • PRECAUZIONI…

  • … E UNA MIA BANALE CONSIDERAZIONE

  • Se non sei iscritto su wordpress e vuoi essere aggiornato sui nuovi post, inserisci il Tuo indirizzo email, attendi il messaggio e conferma l'iscrizione.

    Segui assieme ad altri 1.737 follower

  • RSS Le news da Altalex.com

  • Banner

  • Abbonati

  • Contatore visite

    • 68,025 visite oltre a 34.398 registrate sulla precedente piattaforma Splinder dal 21.03.2007 al 31 Gennaio 2012

Crisi economica, usura bancaria e crisi della giustizia: quando i giudici tutelano le vittime

Posted by Roberto Di Napoli su 23 dicembre 2009

Ritengo -e l’ho sempre scritto su questo mio blog fino, probabilmente, a rischiare di essere considerato noioso e monotono da chi legge le mie pur modeste opinioni- che le cause dell’attuale crisi economica italiana, al contrario di quanto comunemente affermato sui media, possano, solo in minima parte, ricondursi alle medesime ragioni che hanno determinato la crisi che, da circa un anno, si trascina in varie parti del mondo, principalmente, a causa del fallimento di banche ed assicurazioni negli Stati Uniti.
La crisi economica italiana, a mio avviso, è fortemente determinata, da una parte, dallo strapotere e dall’impunità del sistema bancario e, dall’altra, dalla crisi della giustizia e della politica i cui responsabili, amministratori e rappresentanti, per diversi motivi, non sempre hanno saputo o voluto far rispettare le norme di legge: talvolta, probabilmente, non lo possono fare dal momento che, come le imprese, anche i partiti, i movimenti o i loro rappresentanti sono indebitati.
Esistono, oltre che il codice penale e il codice civile, migliaia di sentenze che ribadiscono alle banche il divieto di pretendere interessi su interessi o richiedere il saldo determinatosi, nel corso degli anni, a causa dell’addebito di interessi anatocistici, commissioni di massimo scoperto non dovute ed altri oneri illegittimi. Eppure, nelle aule di giustizia, continuano a circolare impunemente soggetti che richiedono ed ottengono decreti ingiuntivi al fine di ottenere somme che, per legge e giurisprudenza, non sono dovute, costringendo, così, la controparte a difendersi. Ci sono, poi, esecuzioni immobiliari fondate su mutui "suggeriti", spesso, dagli stessi funzionari di banche per estinguere apparenti saldi di conto corrente già gravati dall’addebito di interessi su interessi ed altri oneri illegittimi.
Se uno spacciatore di droga, con una cambiale o un decreto ingiuntivo esecutivo, minacciasse un’esecuzione immobiliare, il giudice civile non farebbe altro che sospendere il titolo per evitare che si concretizzi la minaccia trasmettendo gli atti alla Procura della Repubblica; se non fosse possibile sospendere il titolo (ad esempio, perchè divenuto definitivo per difetto di opposizione), probabilmente, resterebbe ferma la definitività del titolo ma (almeno, si spera) la pretesa illecita non troverebbe, comunque, tutela nelle aule di giustizia. Diversamente accade, a volte, se, invece, una pretesa illecita viene avanzata da un rappresentante della banca che, con un titolo rappresentativo di una pretesa che l’ordinamento analogamente vieta, minaccia la vendita di una casa, di un’impresa o di un intero patrimonio.
Ci sono tanti magistrati attentissimi, ormai preparati nella materia, che sanno distinguere il saldo vantato dalla banca da una pretesa ineccepibile e così scongiuarare i pericoli insiti in un titolo esecutivo illegittimo o illecito: ce ne sono anche altri, però, che non sempre hanno dimostrato sensibilità nel comprendere il pericolo per l’impresa o per quella persona che, di fronte ad un decreto ingiuntivo esecutivo, ad una sentenza di fallimento o ad un pignoramento ingiusto, potrà vedere riconosciute le sue ragioni solo quando è troppo tardi e dopo che la sua casa o il suo patrimonio sono stati venduti all’asta.
Mi è capitato qualche volta di notare che laddove, all’esito della consulenza tecnico contabile, non sia emerso il superamento del tasso soglia (ossia, l’usura) qualche pubblico ministero abbia chiesto agevolmente l’archiviazione senza valutare attentamente i criteri adottati dal consulente tecnico contabile (e, magari, i possibili motivi dell’indulgenza verso il comportamento della banca); in qualche altro caso di evidentissima e innegabile usura, invece, qualche pubblico ministero ha richiesto l’archiviazione ritenendo l’ assenza del dolo (come dire: il direttore della banca è un professionista ma non sa o non sapeva che il tasso di interesse effettivo è usurario) o la sopravvenuta prescrizione pur laddove si insiste nella pretesa usuraria o estorsiva e, come dicono i penalisti, vi è permanenza nel reato. Poi, però, ci si scandalizza quando si parla di processo breve o di abolizione dell’obbligatorietà dell’azione penale!!!
Pur con il rispetto per il principio di presunzione di innocenza fino a sentenza definitiva
, leggendo la notizia relativa alla richiesta di rinvio a giudizio, per il reato di usura aggravata,  di alcuni responsabili di un noto istituto di credito, da cittadino e difensore di varie vittime di usura ed estorsione bancaria, non posso che apprezzare il lavoro, la preparazione e la serietà di quei magistrati che, in tal modo, incentivano a denunciare ogni pretesa illecita nella convinzione che, in un’aula di giustizia, non troveranno differenza di trattamento nè lo strozzino, il cravattaro, nè il funzionario della sia pur potente (o prepotente) banca.
Roberto Di Napoli

Corriere della Sera.it
NUORO – Concorso in usura con l’aggravante dell’esercizio dell’attività bancaria. Sono raccolte nelle 363 pagine della relazione del perito Francesco Leo, uno dei massimi esperti in Italia di contenzioso bancario, le motivazioni che hanno portato il sostituto procuratore di Nuoro, Mariangela Passanisi, a chiedere il rinvio a giudizio di 11 persone, tra cui i vertici attuali e passati del Banco Leggi ancora

3 Risposte to “Crisi economica, usura bancaria e crisi della giustizia: quando i giudici tutelano le vittime”

  1. principedellemosche said

    Propio l’altro ieri ho sentito una notizia nel tg 1 che un usurato dopo aver denunziato i suoi usurai………..dopo averli pagati, facendo un prestito alla banca(ottenuto) ora la banca gli stà vendendo la casa.
    Mi domando:
    Ma se ha denunziato……… come mai non ha la sospensione o dal prefetto ed ora col la nuova normativa dal pm.
    Eppure la 108/96 è chiara.
    Credo che sia leggittimo pensare che questo signore non abbia un buon avvocato, e ci sono dei giudici, che più di tanto non s0interessano, visto che l’avvocato non presenta nesssuna istanza
    C’è molta "confusione" tra avvocati e magistratura.
    Io personalmente non sono per Berlusconi ………… ma credo abbia ragione nel ridimensionare la magistratura.
    E la cosa buffa che penso in materia di usura ………..che buona parte dei correntisti, anche se piccoli……… sono usurati dalle banche, qualcuno lo sà e stà zitto, qualche altro lo sa e fa finta di nulla………. cosa non farebbero per non perdere la possibilità di possedere una carta di credito, e la cosa peggiore sai qual’è…….. sanno che se denunciasserò la pèropia banca sarebbero isolati da tutto e tutti.
    Quante cose potrei scriverti in materia, ne ho viste gente piangere per le strade notturne per le banche……………..tanti ma propio tanti

  2. studiodinapoli said

    Rispondo all’autore del commento di cui sopra:
    esiste una legge antiusura così come esiste il codice civile e il codice penale. La realtà è molto più complessa di quella che appare.Basterebbero, a volte, queste norme per spedire in galera qualche rappresentante di banca e, a volte, anche chi li agevola. Quello che scrivi lo condivido. Immagino che, anche Tu ne avrai viste tante e potresti scrivere tanto in materia come dici. Se leggi i miei post in materia di usura e, soprattutto, i primi che scrissi e, in particolare, quello del 19 Ottobre 2007 comprenderai quanto capitato alla mia famiglia un anno prima: una storia paradossale, come definita anche nel corso di un servizio del tg5 (che trovi anche qui), per la quale, a causa del rifiuto di mio padre di pagare tassi di interesse fino al 292% e nonostante, ancora oggi, abbiamo impugnato ogni singolo atto illegittimo, la mia famiglia è stata sbattuta fuori casa (la cui vendita, ovviamente, è stata da noi impugnata).
    Il problema non è la legge: è la giustizia che si dimostra inefficiente oltre che eccessivamente lunga. Potrai vedere anche i miei suggerimenti per emendamenti alla legge di riforma attualmente in corso di esame alla Camera dei deputati (miei suggerimenti modesti e recepiti da vari illustri deputati ma, finora, non approvati in Commissione Giustizia) e per i quali ho inviato una petizione sostenuta anche con circa un centinaio di firme qui su internet.
    Per quanto riguarda l’incompetenza di vari avvocati che non presentano istanze, difendendo varie vittime di usura bancaria, ed avendo scritto alcune pubblicazioni in tema, posso dirTi che non è una materia che si può improvvisare. Spetta al buon senso e alla serietà del professionista prestare particolare attenzione in una materia che può pregiudicare la vita e la serenità -prima ancora che il patrimonio- dell’assistito e della sua famiglia. Roberto Di Napoli

  3. principedellemosche said

    Sorrido all’idea che una banca possa andare in galera.
    Sai la cosa strana che c’è una bellissima legge la famosa 321/91…societas delinquere potest
    Usura/estorsione/ non sono contemplate  in questa legge, eppure se leggiamo i principi generali della legge……… calza a pennello son la società della banca o banche.
    Forse un giorno l’inseriscono in questa legge.
    Vorrei precisare, che quello che ho visto di tante persone distrutte dalle banche, ma per mia fortuna mai avuto a che fare con una banca.
    Capisco che la materia delle 108/96 e della 644 non si possono improvvisare, ma giustop come dici tu stesso, con serietà e altrettanta professionalità ci si può informare………..un’avvocato deve sempre studiare, per ben figurare.
    Ma ho sempre pensato ad un tribunale l’aula un palco, ma dietro le quinte……… in virtù di quello che hos entito e visto……….. ci sono degli strani accordi, tra parte e controparte e perchè nò forse anche qualche magistrato.
    Sai ……. oggi consiglierei ad una persona che avrebbe bisogno di un avvocato………..prima di preparasi lui, in modo tale che poi l’avvocato lo applichi…………….
    Giusto la lunghezza di una causa è eccesivamente lunga, ma la cosa che da fastidio……… che in certe cause non sempre il c.c. o c.p sienao messi in opera.
    Esempio: tu presenti una istanza an base all’art 1, la controparte opposizione con art. 2……………il giudice invece di studiare se in mezzo ci stà la serinità del giudizio………. va a simpatia, sentenzia in base alla simpatia o dell’art. o in quella dell’avv.
    Certo nasce l’apposizione o il reclamo………..ma in quel momento il giudice ha già deciso chi vincere……….. sino a guando la causa resta a lui…… in effetti certe cause poi hanno giusta sentenza (ma non tutte) in cassazione.
    Giovanni

Tu che ne pensi? Scrivi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: