IL BLOG DI ROBERTO DI NAPOLI

………. per la difesa dei diritti civili

  • Avv. Roberto Di Napoli Esercita prevalentemente in difesa di vittime di abusi bancari e dei consumatori. Patrocinante in Cassazione e altre Giurisdizioni Superiori

  • RSS News SkyTG24

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
  • “Caso Di Napoli”

  • PRECAUZIONI…

  • … E UNA MIA BANALE CONSIDERAZIONE

  • Se non sei iscritto su wordpress e vuoi essere aggiornato sui nuovi post, inserisci il Tuo indirizzo email, attendi il messaggio e conferma l'iscrizione.

    Segui assieme ad altri 1.740 follower

  • RSS Le news da Altalex.com

  • Banner

    Associazione in difesa consumatori- dal 2005 in difesa degli utenti bancari e non solo

  • Iscriviti

  • Contatore visite

    • 76,397 visite oltre a 34.398 registrate sulla precedente piattaforma Splinder dal 21.03.2007 al 31 Gennaio 2012
  • Traduci nella tua lingua

  • In libreria …………… per chi vuole sapere come difendersi dagli abusi bancari

  • L'usura nel contenzioso bancario, II edizione,

  • ………. per chi vuole conoscere i suoi diritti dal viaggio al soggiorno

  • Vedi gli altri argomenti

  • Cerca per parole

  • Articoli Recenti

  • Puoi seguirmi su Facebook

  • STUDIO LEGALE

  • Cerca i post per data

  • …… o su Twitter

  • Meta

27 Giugno 1980 – 27 Giugno 2010. Una tragedia italiana: dopo trent’anni i parenti delle vittime attendono ancora giustizia

Posted by Roberto Di Napoli su 27 giugno 2010

Riporto di seguito l’articolo di Andrea Purgatori sul Corriere della Sera intitolato “Dai caccia fantasma al caffè di Gheddafi. E se la verità battesse la ragion di Stato?“.
Invito, inoltre, chi non l’ha mai visto a vedere il bellissimo film di Marco Risi del 1991 “Il muro di gomma” dove il giornalista è interpretato dal bravissimo Corso Salani scomparso proprio pochi giorni fa. Un film che ben rappresenta il coraggioso lavoro del giornalista d’inchiesta di fronte ai depistaggi, all’omertà, alle collusioni che hanno fatto sì che i parenti delle vittime, dopo trent’anni, ancora attendano giustizia con la non meno tragica conseguenza che nessuno sarà punito per una sciagura costata la vita a 81 persone, tra cui anche bambini, che, una sera d’estate, partite da Bologna e dirette a Palermo, non sono mai arrivate tra le braccia dei loro cari.
Segnalo, inoltre, l’interessante sito del mio amico ing. Luigi Di Stefano (cliccare
qui) che, nel 1995, è stato perito di parte civile della compagnia aerea Itavia proprietaria del DC9 precipitato al largo di Ustica.

Corriere della Sera.it
(27/06/2010) Trent’anni sono un tempo infinito per i familiari di quelle 81 vittime che devono ancora avere giustizia Leggi ancora

Annunci

Tu che ne pensi? Scrivi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: