IL BLOG DI ROBERTO DI NAPOLI

………. per la difesa dei diritti civili

  • Avv. Roberto Di Napoli Esercita prevalentemente in difesa di vittime di abusi bancari e dei consumatori. Patrocinante in Cassazione e altre Giurisdizioni Superiori

  • RSS News SkyTG24

    • Sudafrica, scontri durante le manifestazioni anti migranti. FOTO 24 febbraio 2017
      Sudafrica, scontri durante le manifestazioni anti migranti. FOTO Nelle strade di Pretoria si è tenuta una manifestazione contro gli immigrati che è sfociata in violenti scontri tra contestatori e polizia. Per disperdere la folla armata di spranghe e tubi di ferro, le forze dell’ordine hanno fatto ricorso a proiettili di gomma e al lancio di lacrimogeni. LA F […]
    • Stadio Roma, tifosi in piazza Campidoglio: "Basta melina". FOTO 24 febbraio 2017
      Stadio Roma, tifosi in piazza Campidoglio: "Basta melina". FOTO Cori e striscioni davanti a Palazzo Senatorio, sede dell'incontro tra il Comune e i proponenti del nuovo impianto a Tor di Valle. Critiche alla sindaca Raggi, nelle scorse ore in ospedale per accertamenti: "Dice sempre no". Lo slogan più cantato: "Famo 'sto sta […]
    • Primarie Pd, si vota il 30 aprile 24 febbraio 2017
      Primarie Pd, si vota il 30 aprile Fissata la data per la consultazione: si voterà dalle ore 8 alle 20. Per la partecipazione bisognerà dichiararsi elettori del partito e pagare 2 euro ai gazebo Parole chiave: pd primarie pd […]
    • Napoli, ecco in azione i furbetti del cartellino dell’ospedale. FOTO 24 febbraio 2017
      Napoli, ecco in azione i furbetti del cartellino dell’ospedale. FOTO Due anni di indagini hanno permesso di scoprire un sistema collaudato con cui medici, infermieri e tecnici del "Loreto Mare" si assentavano dal posto di lavoro facendosi timbrare il cartellino dai colleghi complici. Ecco le immagini dei carabinieri che li hanno incastrati Parole c […]
    • La notte degli Oscar in diretta su Sky 24 febbraio 2017
      La notte degli Oscar in diretta su Sky Gli Academy Awards saranno trasmessi a partire dalle 22.50 del 26 febbraio su Sky Cinema Oscar HD. A commentare il red carpet e la cerimonia saranno il critico cinematografico Gianni Canova e i giornalisti Francesco Castelnuovo e Denise Negri Parole chiave: oscar, sky cinema academy awards […]
    • Meningite: insegnante morta nel Napoletano, scuole chiuse 24 febbraio 2017
      Meningite: insegnante morta nel Napoletano, scuole chiuse La donna, 58 anni, insegnava a Merigliano ed è deceduta per un'infezione batterica da pneumococco. L'ospedale: "In questo caso non c'è pericolo contagio". Il sindaco: "Per tranquillizzare tutti disposta disinfezione degli istituti del territorio" Parole chiave: menin […]
  • “Caso Di Napoli”

  • PRECAUZIONI…

  • … E UNA MIA BANALE CONSIDERAZIONE

  • Se non sei iscritto su wordpress e vuoi essere aggiornato sui nuovi post, inserisci il Tuo indirizzo email, attendi il messaggio e conferma l'iscrizione.

    Segui assieme ad altri 1.737 follower

  • RSS Le news da Altalex.com

  • Banner

  • Iscriviti

  • Contatore visite

    • 70,753 visite oltre a 34.398 registrate sulla precedente piattaforma Splinder dal 21.03.2007 al 31 Gennaio 2012

Ancora una volta lo Stato non paga e si mette contro i suoi cittadini? Strage di Ustica, sospeso risarcimento milionario per i parenti delle vittime.

Posted by Roberto Di Napoli su 17 marzo 2012

Leggere la notizia della sospensione dell’esecutività della sentenza che aveva condannato i Ministeri della difesa e dei Trasporti al risarcimento in favore dei parenti delle vittime della strage di Ustica, pur non conoscendo gli atti del processo, di certo fa riflettere. E’ già assurdo pensare che ci siano parenti di vittime ancora in attesa di giustizia: non è la prima volta o l’unico caso. Pensare, poi, che uno Stato, invece di essere vicino alle vittime, si opponga alle sentenze che liquidano il risarcimento (che mai, tra l’altro, potrà compensare la perdita di familiari o, in genere, la perdita degli affetti, la vita stravolta) rattrista ancora di più qualora l’effettiva ragione sia dilatoria o motivata dall’entità delle somme; soprattutto se la sentenza impugnata dovesse, poi, essere confermata.

Non conosco, ripeto, gli atti del processo ma leggo, spesso, le difese delle Amministrazioni controparti laddove, ad esempio, cercano di difendersi nei ricorsi per il risarcimento per la durata eccessiva dei processi o per i benefici economici alle vittime di usura ed estorsione. In quest’ultimo caso, ad esempio, mi pare assurdo che lo Stato, dopo avere incentivato i cittadini, le vittime a denunciare e dopo avere dimostrato, più di una volta, la propria inefficienza, si opponga, perfino, nei giudizi promossi dalle vittime (ad esempio, per l’annullamento  di provvedimenti illegittimi) o nemmeno rispetti le sentenze, pure definitive, quando l’Amministrazione viene condannata. Se poi penso, ad esempio, che lo Stato ha nominato e tenuto in carica un Commissario Straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura che, oltre ad avere emesso qualche provvedimento dichiarato illegittimo dal Tar, è stato, addirittura, arrestato e che ha patteggiato per “abusi sessuali”, mi domando se e quando lo Stato chiederà scusa ai cittadini per avere tenuto ai vertici di importanti uffici soggetti che non meritavano tali delicatissime funzioni e importanti stipendi pagati da tutti noi! 

Se la sentenza in favore dei parenti delle vittime di Ustica dovesse essere confermata, chi chiederà scusa per le vite distrutte (non solo quelle dei passeggeri ma anche dei parenti), per le ferite, per le sofferenze di quelle famiglie rovinate per sempre per avere visto i loro parenti partire e mai più tornare? Funzionari eventualmente responsabili (se ancora in vita visto che, ad oggi, sono trascorsi 30 anni dalla tragedia) pagheranno mai? Lo Stato ha ottenuto la sospensione dell’esecutività della sentenza ma, non conoscendo gli atti, mi domando: ha chiesto o poteva chiedere il sequestro dei beni dei preposti alle strutture responsabili o dei Ministri dell’epoca o dei loro eventuali eredi?

Rispetto il sacrosanto diritto di chiunque di difendersi e anche, dunque, dello Stato o delle Amministrazioni  di impugnare le sentenze (a beneficio del pubblico interesse), soprattutto se ritenute illegittime, infondate o condannatorie per importi sproporzionati. Ritengo vergognoso, però, che un cittadino possa vedersi distrutta la vita propria o dei familiari, subire le più profonde perdite, sofferenze o ingiustizie senza che lo Stato chieda mai scusa ma, addirittura, sia sempre puntuale e preciso nel mettersi contro i cittadini e quasi mai altrettanto severo nei confronti dei responsabili o dei funzionari infedeli!

Strage di Ustica, sospeso risarcimento milionario per i parenti delle vittime – Corriere del Mezzogiorno.

Advertisements

3 Risposte to “Ancora una volta lo Stato non paga e si mette contro i suoi cittadini? Strage di Ustica, sospeso risarcimento milionario per i parenti delle vittime.”

  1. Luciano Perotto said

    ….marcia su Roma con i forconi e tante ghigliottine ben affilate.
    Un tempo mi vantavo ed ero orgoglioso di essere italiano.
    Ora mi vergogno e se potessi fuggirei da questo impossibile e degradato bel paese.
    Grazie Roberto.

    • Caro Luciano, anche a me questo Paese sembra sempre più assurdo ma non saprei dove andare. Forse è proprio la società, il mondo che sta andando alla deriva. L’Italia è un Paese stupendo, penso, con un paesaggio e risorse straordinarie, e sarebbe più giusto che se ne andassero i disonesti. Intanto, anche io come Te, resto indignato quando leggo alcuni paradossi. Mi viene in mente questa canzone di Gaber di cui indico il link anche se già conoscerai: Io non mi sento italiano. http://www.youtube.com/watch?v=5aWYkwV-pn0

      • Luciano Perotto said

        Gia’… E’ proprio cosi’… il fatto e’ che i paradossi ormai stan riempiendo le fosse
        Tanto per essere non solo in rima, ma in argomenti di dura e drammatica attualita…
        Io ho sperato nella Giustizia ed atteso per ben 17 anni.. Inutile davvero, e’ stata solo una lunga agonia… Meglio potri dire una etaunasia di Stato… Senza nemmeno assistenza medica sociale…
        Buona domenica ed un pensiero a tutte le vittime della mala burocrazia e mala giustizia italiana…
        Se ci fossero i mezzi e la forza per riunirci.. Potremmo formare un movimento che raddrizzerebbe le orecchie alla somara e sommaria giustizia…

Tu che ne pensi? Scrivi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: