IL BLOG DI ROBERTO DI NAPOLI

………. per la difesa dei diritti civili

  • Avv. Roberto Di Napoli Esercita prevalentemente in difesa di vittime di abusi bancari e dei consumatori. Patrocinante in Cassazione e altre Giurisdizioni Superiori

  • RSS News SkyTG24

    • Uccise ladro in casa, archiviata accusa d'omicidio per un pensionato 11 dicembre 2017
      Uccise ladro in casa, archiviata accusa d'omicidio per un pensionato A Vaprio D'Adda, nel Milanese, un 65enne sparò nell'ottobre 2015 a un giovane che si stava introducendo nella sua abitazione. La richiesta di archiviazione era stata formulata dai pm che evidenziarono la "legittima difesa" Parole chiave: omicidio legittima_difesa va […]
    • Sciopero degli aerei venerdì 15 dicembre, Alitalia cancella 77 voli 11 dicembre 2017
      Sciopero degli aerei venerdì 15 dicembre, Alitalia cancella 77 voli A causa di agitazioni dei lavoratori della compagnia italiana, di Ryanair, di Vueling e dei controllori di Enav, sono previsti disagi. Enac ha comunque reso noto che ci saranno alcune tratte garantite Parole chiave: alitalia sciopero ryanair voli […]
    • Il 12 dicembre scioperano i medici, quarantamila interventi sospesi 11 dicembre 2017
      Il 12 dicembre scioperano i medici, quarantamila interventi sospesi A rischio centinaia di migliaia di visite specialistiche e prestazioni diagnostiche, oltre al blocco di tutta l'attività veterinaria relativa al controllo degli alimenti Parole chiave: cronaca medici sciopero […]
    • La riforma del fisco di Trump preoccupa i big dell'Unione Europea 11 dicembre 2017
      La riforma del fisco di Trump preoccupa i big dell'Unione Europea I ministri delle Finanze di Francia, Germania, Italia, Spagna e Regno Unito espongono i loro timori in una lettera congiunta indirizzata al segretario al Tesoro statunitense, Steven Mnuchin Parole chiave: tasse donald_trump riforma_fiscale usa riforma_fiscale_usa […]
    • Casapound, nove condanne per gli scontri con la polizia del 2015 11 dicembre 2017
      Casapound, nove condanne per gli scontri con la polizia del 2015 Otto condanne a 3 anni 7 mesi, e una a 2 anni e 7 mesi per resistenza aggravata a pubblico ufficiale e lesioni. I militanti di estrema destra manifestarono contro l'arrivo di 19 richiedenti asilo a Casale San Nicola, periferia Nord della Capitale Parole chiave: casapound roma casale_san_ni […]
    • Morti in corsia a Saronno, altri casi sospetti al vaglio della Procura 11 dicembre 2017
      Morti in corsia a Saronno, altri casi sospetti al vaglio della Procura Il procuratore Gianluigi Fontana ha confermato che altri 18 decessi verranno riesaminati. I pazienti in questione sono stati trattati dall’ex vice primario Leonardo Cazzaniga, che è già sotto accusa Parole chiave: ospedale_saronno morti_in_corsia varese […]
  • “Caso Di Napoli”

  • PRECAUZIONI…

  • … E UNA MIA BANALE CONSIDERAZIONE

  • Se non sei iscritto su wordpress e vuoi essere aggiornato sui nuovi post, inserisci il Tuo indirizzo email, attendi il messaggio e conferma l'iscrizione.

    Segui assieme ad altri 1.740 follower

  • RSS Le news da Altalex.com

  • Banner

    Associazione in difesa consumatori- dal 2005 in difesa degli utenti bancari e non solo

  • Iscriviti

  • Contatore visite

    • 79,685 visite oltre a 34.398 registrate sulla precedente piattaforma Splinder dal 21.03.2007 al 31 Gennaio 2012
  • Traduci nella tua lingua

  • In libreria …………… per chi vuole sapere come difendersi dagli abusi bancari

  • L'usura nel contenzioso bancario, II edizione,

  • ………. per chi vuole conoscere i suoi diritti dal viaggio al soggiorno

  • Vedi gli altri argomenti

  • Cerca per parole

  • Articoli Recenti

  • Puoi seguirmi su Facebook

  • STUDIO LEGALE

  • Cerca i post per data

  • …… o su Twitter

  • Meta

I veri eroi invisibili. Dal “Corriere del Mezzogiorno”: Costa, trovato il corpo di Giuseppe. Il musicista aveva aiutato i bambini

Posted by Roberto Di Napoli su 17 aprile 2012

Sono persone umane come queste i veri eroi invisibili di questo Paese sempre più assurdo, indifferente ed egoista; le persone più semplici che non esitano a dimostrare la propria sensibilità aiutando e tendendo la mano a chi è in difficoltà e a chi soffre, anche a costo di rimetterci la vita. I veri eroi sono persone come il musicista di una nave da crociera che sta per affondare e che lascia la scialuppa per fare spazio ai bambini, o come i Vigili del Fuoco che, qualche mese fa, sempre dopo il naufragio all’isola del Giglio, sono tornati nel relitto della nave per ripescare l’orsacchiotto lasciato dal bambino che, da quando era morta la madre, non riusciva più a dormire se non aveva affianco il suo “amico” (cliccare qui per leggere la notizia di alcuni mesi fa); come l’ex imprenditore fallito che, giorni fa, ha aperto le porte ad una persona disperata rimasta senza lavoro e che dormiva all’interno dell’automobile insieme alla moglie e alla figlia (cliccare qui); persone, insomma, che non restano a guardare e che insegnano fino a dove può arrivare quell’affetto e umanità che dovrebbero essere manifestazioni di un istinto naturale tra gli esseri umani ma che, invece, in un mondo di indifferenza quotidiana e di costante egoismo, sono, ormai, così rare da farci stupire e commuovere .

Riporto il link dell’articolo pubblicato sul sito del Corriere del Mezzogiorno: Costa, trovato il corpo di Giuseppe Il musicista aveva aiutato i bambini – Corriere del Mezzogiorno.

Annunci

Una Risposta to “I veri eroi invisibili. Dal “Corriere del Mezzogiorno”: Costa, trovato il corpo di Giuseppe. Il musicista aveva aiutato i bambini”

  1. Carabinieri al posto del 118. Bambino che non respira soccorso e salvato
    Spesso, ingiustamente, si accusano i carabinieri di non essere presenti in caso di necessità. In realtà la storia che raccontiamo, dimostra il contrario. L’altro giorno, in via Carmagnola a Pinerolo, la pattuglia dei carabinieri di Pinerolo sono fermi al distributore di benzina per il rifornimento di carburante al mezzo di servizio. All’improvviso, dal portoncino del condominio di fronte, esce un uomo M. V. con un bambino di due anni in braccio che urla. “Aiuto mio figlio non respira più.” Dietro all’uomo la moglie, tutti e due sconvolti. “La testa del piccolino era sorretta dal braccio del papà – racconta il nostro testimone – il volto era bianco e in effetti non respirava. Ho visto i due carabinieri che gli sono subito corsi incontro e hanno portato i due genitori con il bambino dentro l’ auto di servizio e, senza pensarci due volte, hanno invertito la marcia e con i sistemi d’emergenza accesi sono andati via verso l’ospedale. In ospedale il bambino viene subito rianimato e per i genitori un grande sospiro di sollievo, e in lacrime riferiscono alla pattuglia voi siete “angeli chiamati Carabinieri” .

Tu che ne pensi? Scrivi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: