IL BLOG DI ROBERTO DI NAPOLI

………. per la difesa dei diritti civili

  • Avv. Roberto Di Napoli Esercita prevalentemente in difesa di vittime di abusi bancari e dei consumatori. Patrocinante in Cassazione e altre Giurisdizioni Superiori

  • RSS News SkyTG24

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
  • “Caso Di Napoli”

  • PRECAUZIONI…

  • … E UNA MIA BANALE CONSIDERAZIONE

  • Se non sei iscritto su wordpress e vuoi essere aggiornato sui nuovi post, inserisci il Tuo indirizzo email, attendi il messaggio e conferma l'iscrizione.

    Segui assieme ad altri 1.740 follower

  • RSS Le news da Altalex.com

  • Banner

    Associazione in difesa consumatori- dal 2005 in difesa degli utenti bancari e non solo

  • Iscriviti

  • Contatore visite

    • 76,396 visite oltre a 34.398 registrate sulla precedente piattaforma Splinder dal 21.03.2007 al 31 Gennaio 2012
  • Traduci nella tua lingua

  • In libreria …………… per chi vuole sapere come difendersi dagli abusi bancari

  • L'usura nel contenzioso bancario, II edizione,

  • ………. per chi vuole conoscere i suoi diritti dal viaggio al soggiorno

  • Vedi gli altri argomenti

  • Cerca per parole

  • Articoli Recenti

  • Puoi seguirmi su Facebook

  • STUDIO LEGALE

  • Cerca i post per data

  • …… o su Twitter

  • Meta

La fortuna dei due “marò”: accusati di omicidio ma accolti con tutti gli onori. Viva l’Italia!

Posted by Roberto Di Napoli su 22 dicembre 2012

Ecco -tra i vari motivi- perchè questo Paese fa ridere il resto del mondo. Rispetto sempre il principio di non colpevolezza ma ritengo inconcepibile che un Capo dello Stato riceva due marò -per il momento- accusati di omicidio e che La Russa, addirittura, offra di candidarli. Due veri eroi non avrebbero dovuto avere paura di farsi processare in un altro Stato. Sono loro, tra l’altro, che hanno scelto quel mestiere che, come tanti, non è esente da rischi. Perchè, quando si scelgono missioni all’estero (a cui non sempre, se non sbaglio, i militari sono costretti ma, anzi, talvolta, vengono scelte per “altri motivi”), devono, poi, pagare i contribuenti il loro rientro? Ma, soprattutto: perchè i marò non si fanno processare? La mia personale opinione è che due marò, non dico eroi ma con un normale senso civico, a mio avviso, se ne sarebbero dovuti andare a casa -zitti, zitti- ricordando al Presidente della Repubblica che, forse, sarebbe stato il caso di attendere una definitiva chiarezza sulla loro condotta prima di visitare il Quirinale; rassicurando di rimborsare, un giorno, i costi sostenuti per il rientro (potrebbero, nel frattempo, concedere ipoteca sulla loro casa a beneficio della Repubblica Italiana) e, nel frattempo, ringraziando i poveri italiani e il Bel Paese. Ricordo, qualche anno fa, la storia di un cittadino disperato per il figlio che, partito in un viaggio, si era ritrovato detenuto (anche in quel caso, mi pare, in India) con l’accusa di spaccio di droga (grave, se vera, ma sempre di minore gravità rispetto ad un omicidio; cliccare qui per leggere una sintesi di quella vicenda): spese, credo, decine di migliaia di euro per andare a trovare il figlio e supplicò i vertici e i massimi rappresentanti delle Istituzioni. E i marò? Credo (e spero) che siano innocenti ma, finchè non si avrà certezza, per me lo sono non di più di tanti altri detenuti (per qualsiasi reato meno grave di un omicidio) in attesa di sentenza definitiva: i “marò” -anzi, per non generalizzare, quei due marò- li ritengo solo più fortunati! Viva l’Italia: tanto nessuno se ne accorge e i cittadini non si lamentano, soprattutto in questo periodo, impegnati a pensare alle partite di calcio, al panettone e ai regali natalizi. Gli indiani capiranno.

Riporto il link di TGCOM 24, uno dei tanti quotidiani on line nazionali con la notizia dei “festeggiamenti”: Roma, i due marò sono tornati in Italia – Cronaca – Tgcom24.

Annunci

5 Risposte to “La fortuna dei due “marò”: accusati di omicidio ma accolti con tutti gli onori. Viva l’Italia!”

  1. Cecilia said

    Condivido al 100%, ma, forse, manca qualcosa: l’importo che è stato pagato DA NOI ITALIANI, per il rientro dei marò.

  2. LUCIANO PEROTTO said

    DOVREI SCRIVERE MOLTE COSE E DOCUMENTATE COME EX IMPRENDITORE ITALIANO E SOPRATUTTO COME DA CITTADINO ITALIANO, SUL COMPORTAMENTO DELLE ISTITUZIONI DI QUESTO BEL PAESE CON LA COSTITUZIONE PIU’ BELLA DEL MONDO….
    SAREBBERO FATTI CHE RIEMPIONO PAGINE DI GIORNALI PER QUALCHE GIORNO…E UTILI SOLO AI FIORISTI DEI MERCATI PER INCARTARE I MAZZOLINI DI FIORI….
    MENTRE MENTRE LE ISTITUZIONI PREPOSTE PER LA TUTELA E LA DIFESA DELLE IMPRESE E DEL CITTADINO E DEL COSIDETTO PIL INFORMATE DEI FATTI, CHE GIA’ BEN CONOSCONO…. CONTINUEREBBERO AD IGNORARE PER NON DISTURBARE ED INFASTIDIRE COLLEGHI E PROTETTIANCHE SE RESPONABILI DI OMISSIONI E ABUSI ALLUCINATI…
    CONTINUANDO IN CARRIERE DORATE E PROFUMATAMENTE PAGATE DAI CITTADINI..

    PER ORA PASSO SOLO ALL’AUGURIO DI UN BUON NATALE
    E FELICE NUOVA ERA MAYA.

  3. Cecilia said

    Un utente Facebook ha indicato: ” € 290.000 per avere gli arresti domiciliari – € 826.000 per trascorrere il Natale a casa. Più il volo speciale per farli tornare. Viva l’Italia!” E io ci aggiungerei tutti i soldi per pranzi, ricevimenti, personale addetto alla sicurezza, altro personale per tutti gli ulteriori servizi, taxi, auto per gli spostamenti, etc, etc……………………..chi più ne ha, più ne metta, io non so quanto costino questi eventi.

  4. monfrini said

    condivido il tutto , speriamo che abbiano il coraggio di ritornare in India a farsi processare

Tu che ne pensi? Scrivi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: