IL BLOG DI ROBERTO DI NAPOLI

………. per la difesa dei diritti civili

  • Avv. Roberto Di Napoli Esercita prevalentemente in difesa di vittime di abusi bancari e dei consumatori. Patrocinante in Cassazione e altre Giurisdizioni Superiori

  • RSS News SkyTG24

    • Uccise ladro in casa, archiviata accusa d'omicidio per un pensionato 11 dicembre 2017
      Uccise ladro in casa, archiviata accusa d'omicidio per un pensionato A Vaprio D'Adda, nel Milanese, un 65enne sparò nell'ottobre 2015 a un giovane che si stava introducendo nella sua abitazione. La richiesta di archiviazione era stata formulata dai pm che evidenziarono la "legittima difesa" Parole chiave: omicidio legittima_difesa va […]
    • Sciopero degli aerei venerdì 15 dicembre, Alitalia cancella 77 voli 11 dicembre 2017
      Sciopero degli aerei venerdì 15 dicembre, Alitalia cancella 77 voli A causa di agitazioni dei lavoratori della compagnia italiana, di Ryanair, di Vueling e dei controllori di Enav, sono previsti disagi. Enac ha comunque reso noto che ci saranno alcune tratte garantite Parole chiave: alitalia sciopero ryanair voli […]
    • Il 12 dicembre scioperano i medici, quarantamila interventi sospesi 11 dicembre 2017
      Il 12 dicembre scioperano i medici, quarantamila interventi sospesi A rischio centinaia di migliaia di visite specialistiche e prestazioni diagnostiche, oltre al blocco di tutta l'attività veterinaria relativa al controllo degli alimenti Parole chiave: cronaca medici sciopero […]
    • La riforma del fisco di Trump preoccupa i big dell'Unione Europea 11 dicembre 2017
      La riforma del fisco di Trump preoccupa i big dell'Unione Europea I ministri delle Finanze di Francia, Germania, Italia, Spagna e Regno Unito espongono i loro timori in una lettera congiunta indirizzata al segretario al Tesoro statunitense, Steven Mnuchin Parole chiave: tasse donald_trump riforma_fiscale usa riforma_fiscale_usa […]
    • Casapound, nove condanne per gli scontri con la polizia del 2015 11 dicembre 2017
      Casapound, nove condanne per gli scontri con la polizia del 2015 Otto condanne a 3 anni 7 mesi, e una a 2 anni e 7 mesi per resistenza aggravata a pubblico ufficiale e lesioni. I militanti di estrema destra manifestarono contro l'arrivo di 19 richiedenti asilo a Casale San Nicola, periferia Nord della Capitale Parole chiave: casapound roma casale_san_ni […]
    • Morti in corsia a Saronno, altri casi sospetti al vaglio della Procura 11 dicembre 2017
      Morti in corsia a Saronno, altri casi sospetti al vaglio della Procura Il procuratore Gianluigi Fontana ha confermato che altri 18 decessi verranno riesaminati. I pazienti in questione sono stati trattati dall’ex vice primario Leonardo Cazzaniga, che è già sotto accusa Parole chiave: ospedale_saronno morti_in_corsia varese […]
  • “Caso Di Napoli”

  • PRECAUZIONI…

  • … E UNA MIA BANALE CONSIDERAZIONE

  • Se non sei iscritto su wordpress e vuoi essere aggiornato sui nuovi post, inserisci il Tuo indirizzo email, attendi il messaggio e conferma l'iscrizione.

    Segui assieme ad altri 1.740 follower

  • RSS Le news da Altalex.com

  • Banner

    Associazione in difesa consumatori- dal 2005 in difesa degli utenti bancari e non solo

  • Iscriviti

  • Contatore visite

    • 79,686 visite oltre a 34.398 registrate sulla precedente piattaforma Splinder dal 21.03.2007 al 31 Gennaio 2012
  • Traduci nella tua lingua

  • In libreria …………… per chi vuole sapere come difendersi dagli abusi bancari

  • L'usura nel contenzioso bancario, II edizione,

  • ………. per chi vuole conoscere i suoi diritti dal viaggio al soggiorno

  • Vedi gli altri argomenti

  • Cerca per parole

  • Articoli Recenti

  • Puoi seguirmi su Facebook

  • STUDIO LEGALE

  • Cerca i post per data

  • …… o su Twitter

  • Meta

Usura, tassi fino al 300% in manette 4 insospettabili – Corriere del Mezzogiorno

Posted by Roberto Di Napoli su 27 marzo 2014

Spero che un giorno provvedimenti analoghi a quelli riportati sul sito del Corriere della Sera di oggi siano adottati nei confronti di direttori di banche responsabili del fallimento di imprese e, a volte, della compromissione della vita e della salute di tanti cittadini. In quello stesso distretto di Corte d’Appello, ossia Lecce, in seguito ad una denuncia del 1996 per usura bancaria (quando il fenomeno sembrava sconosciuto) presentata da mio padre, la Procura della Repubblica accerto’ tassi di interesse applicati fino al 292%. Non fu arrestato alcun direttore ma, anzi, i responsabili imputati chiesero e ottennero (dopo il precedente rigetto da parte del Tribunale) il fallimento della società. Dopo varie astensioni dei giudici delegati, a partire dal 2005 un giudice (controparte in vari giudizi e che, dunque, si sarebbe dovuto astenere) svendette un intero patrimonio di oltre quaranta milioni di euro per soddisfare le pretese degli usurai ed estorsori bancari. Dopo qualche mese a subire gli arresti domiciliari, per oltre quattro mesi, fu …..la persona offesa. L’anno prima quegli imputati furono prosciolti in primo grado; l’appello proposto dalla parte civile fu dichiarato inammissibile ma la Cassazione, nel 2010, cassò i provvedimenti. La corte d’Appello ha, così, disposto il giudizio. Uno degli imputati è morto. Sono passati 18 anni dalla denuncia e, nel frattempo, la mia famiglia ha subito di tutto coi veri danni (sofferenze, umiliazioni, pensieri) che mai potranno essere risarciti, come si direbbe in termini giuridici: “in forma specifica”, “in natura”. (per una sintesi sia pure aggiornata a qualche anno fa e che non riporta, tra l’altro, l’assoluzione con formula piena dall’accusa di “lancio del bicchiere” a un soggetto che sembrava un poliziotto rispettoso della legge e della verità, vd LiberoReporterhttps://ilblogdirobertodinapoli.files.wordpress.com/2012/02/pages-from-casodinapoli.pdf; al caso fu dedicato anche un servizio del TG5- Indignato Speciale, https://ilblogdirobertodinapoli.wordpress.com/2007/11/07/tg5-indignato-speciale-sul-caso-della-mia-famiglia/).

Girando l’Italia, vedo, purtroppo, industriali, piccoli imprenditori, persone che, spesso con le lacrime o con gli occhi lucidi, raccontano della loro impresa o dei loro beni costruiti in una vita di duro lavoro. In un caso nel quale assisto i familiari, il protagonista, un imprenditore, non ha nemmeno avuto la forza di resistere: si è ammazzato pressato dalle banche quando, invece, era creditore anche della Pubblica Amministrazione. Spero, ora, davvero, che qualcosa stia cambiando, anche a Lecce. I numerosi provvedimenti di questi giorni contro usurai e l’arresto, perfino, di un direttore di banca lasciano sperare. Sotto, alcune foto di un sit-in del Settembre 2005, quando il fenomeno dell’usura bancaria sembrava sconosciuto e la gente, forse, non ci credeva (e, ancora, l’anatocismo e l’usura bancaria non avevano attirato l’attenzione di società, finti periti, associazioni, mediatori, promoter che sembrano, invece, averlo inteso come motivo di business, spesso, senza nemmeno i necessari studi)

Usura, tassi fino al 300% in manette 4 insospettabili – Corriere del Mezzogiorno.

http://www.lecceprima.it/cronaca/operazione-anti-usura-guagnano-25-marzo-2014.html

Alcune foto del sit-in del 20 Settembre 2005, a Roma, nei pressi del Ministero della Giustizia.

Image for L'informazione "fai da te" delle vittime

 

DSC04228DSC04251

Annunci

2 Risposte to “Usura, tassi fino al 300% in manette 4 insospettabili – Corriere del Mezzogiorno”

  1. Cecilia said

    Ricordo, anche prima del ’96, che i tassi applicati dalle banche hanno toccato anche la percentuale del 29,5; sommando gli interessi derivanti da questo tasso da usura, alla commissione massimo scoperto (e si sa bene quanto fosse elevata), le banche addebitavano, trimestralmente, svariati milioni, sui quali gravava anche l’anatocismo.
    Quindi, moltissime imprese sono fallite a causa di tutti questi abusi e soprusi delle banche.

  2. […] vari soggetti (tra cui anche un direttore di banca, vedi precedente post su questo blog clicca qui). I miei complimenti, oltre che agli organizzatori, alle associazioni, al sindaco Francesco Errico […]

Tu che ne pensi? Scrivi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: